Chiarimento.

Non ho autorizzato alcuna intervista al settimanale “Giallo”. Un loro giornalista mi ha semplicemente chiesto un qualche chiarimento su di un articolo che stava redigendo. La fotografia pubblicata che mi ritrae sul mio terrazzo è stata eseguita a mia insaputa e pubblicata senza autorizzazione. Non ho mai dichiarato che intendevamo sequestrare un minore. Come già verbalizzato in Procura raccontai che verso la fine del novembre 1983 io e la ragazza tedesca fermammo tale Stefano di 12 anni in Corso Vittorio Emanuele, cinefotografandolo  nascostamente e facendo credere ad un ecclesiastico che il minorenne ci avesse rilasciato alcune confidenze riguardo il comportamento del prelato in questione. Tutto questo nell’attività tesa a promuovere pressioni per ottenere alcune richieste.

Advertisements
This entry was posted in Fatti Giudiziari and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Chiarimento.

  1. Mary Q3 says:

    Troppo edulcorata quell’intervista, per poter riflettere l'”Accetti-pensiero”. In più, se non è stata autorizzata, che porcheria!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s