Arbitrio

I giornalisti esercitano l’illegittimo ed arbitrario metodo di virgolettare frasi costruite con le proprie parole ed idiomi attribuendole agli altri. Si suol dire “dimmi come parli e ti dirò chi sei”.  La scelta e l’uso delle parole, che sono come macigni, è un fatto personale. Mentre purtroppo il lessico mediatico è composto prevalentemente da frasi sopra le righe, fumettistiche, sciatte e riconducibili alla cultura dell’uomo medio. Per cui sarebbe bene che i cronisti riportino esclusivamente l’essenza ed il senso di un pensiero, senza aver la pretesa di far esprimere gli altri con le proprie attitudini socio-linguistiche.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s