Utilità del niente

Il giornalista Nuzzi ha pretestuosamente dedicato uno spazio del suo programma al caso Orlandi, al solo scopo di pubblicizzare il suo nuovo libro, il cui tema sono le finanze vaticane. Per cui gli serviva un argomento di vicinanza quale il fatto dell’Emanuela per citare artatamente nomi e circostanze del suo lavoro editoriale.

Per quanto riguarda direttamente il caso, si è ripetuto stancamente e inutilmente quel che da infiniti anni si ripete. Lo stesso Pietro Orlandi itera platonicamente e senza soluzione di continuità il già detto, inconsapevole che tutto ciò ha già portato all’archiviazione. Non si è minimamente accennato a fatti nuovi e rivelatori come il trafugamento della Skerl o la scomparsa della Rosati.

Il Nuzzi rivendica tra l’altro, un lungo incontro da lui avuto con il giudice Capaldo, dal quale non riporta però la convinzione che tale giudice mi ritenga assolutamente uno dei responsabili del caso. Tra miopia e negligenza, per cui non mi meraviglio che tale giallo abbia superato i 30 anni.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s